I SEGRETI DI UN LUGUBRE SACRIFICIO

I SEGRETI DI UN LUGUBRE SACRIFICIO

La cripta della Chiesa di Santa Maria della Concezione custodisce l’eterna veglia sul mondo

 

Continuo a perdermi nel fascino segreto ed occulto della Città Aeterna! Roma è disseminata di storie misteriose e preziose che si perdono nella tradizione e che in alcuni casi mostrano fin dove si può spingere la grande devozione verso Dio.  In una Roma, Caput Mundi, sede della più alta Istituzione Spirituale e meta di milioni di fedeli da tutto il mondo, si celano infatti i segni di un lugubre sacrificio, forse segni di una vera e propria eterna veglia sul genere umano.

Il luogo del mistero è la cripta di Santa Maria della Concezione, chiesa romana edificata tra il 1624 e il 1630, per volontà di papa Urbano VIII, in onore del fratello, cardinale Antonio Barberini, che faceva parte dell’ordine dei Cappuccini e la cui tomba è tuttora qui conservata.

Nei sotterranei di questa basilica, si respira un atmosfera allo stesso tempo sinistra ed affascinante, in cui lo scorrere del tempo sembra non avere scampo: un inquietante e inaspettato itinerario, un macabro percorso cimiteriale posto quasi come un agghiacciante portale tra il mondo dei vivi e quello dei morti, come vedremo nel servizio di stasera dei Misteri della Fede a Mistero Adventure.

Ma perché realizzare questo sinistro cimitero? Cosa volevano rappresentare i suoi autori e soprattutto chi erano?

Le indagini continuano questa sera alle 21:10 circa su Italia 1: ma ciò che davvero lascia pensare è come 500 anni dopo quest’opera sia ancora qui, avvolta nel silenzio, forse a voler “urlare” con forza che la vita terrena è solo un passaggio verso qualcosa di più.

Ad Maiorem Dei Gloriam

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*